Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!! »  Mostra messaggi da    a     

Legnofilia


Falegnameria generale - Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!



Lenx [ Lun 11 Feb, 2019 19:06 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
FaManY77 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Come particolare aggiungerei, perchè non attrezzarsi subito con la trifase? Il costo è identico alla monofase, dipende solo dai kw che hai (ci paghi un tot al kw sopra ma indistintamente se monofase o trifase), però perlomeno puoi compare macchine stazionarie trifase che oltre ad andare meglio e consumare meno, con tutte le falegnamerie che hanno chiuso negli anni in giro di macchine trifase del genere ce ne sono un infinità e puoi fare buonissimi affari.

Si ero orientato su quella scelta anche io, anche perché fa comodo averla


Arsenico [ Lun 11 Feb, 2019 20:06 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
Lenx ha scritto: [Visualizza Messaggio]
FaManY77 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Come particolare aggiungerei, perchè non attrezzarsi subito con la trifase? Il costo è identico alla monofase, dipende solo dai kw che hai (ci paghi un tot al kw sopra ma indistintamente se monofase o trifase), però perlomeno puoi compare macchine stazionarie trifase che oltre ad andare meglio e consumare meno, con tutte le falegnamerie che hanno chiuso negli anni in giro di macchine trifase del genere ce ne sono un infinità e puoi fare buonissimi affari.

Si ero orientato su quella scelta anche io, anche perché fa comodo averla


In tal caso ricordati che tutti i macchinari che acquisterai saranno impossibili o quasi da rivendere. Partire con il trifase è una roulette russa.

A meno che tu non debba metterti a fare grosse produzioni dove hai bisogno di potenza per grosse e lunghe asportazioni.


gwood [ Lun 11 Feb, 2019 20:30 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
certo due italie, una fatta di lavoratori dipendenti che pagano le tasse fino all'ultimo centesimo e l'altra che può' destreggiarsi nel sottobosco e chi fa' loro rispettare le regole e' considerato un
fastidioso deprimente
che ennesima delusione


NeneF40 [ Lun 11 Feb, 2019 20:38 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
Conviene iniziare con le monofase perché sono rivendibili, poi aspetterei un paio di anni e qualche cliente fisso per passare alle trifase


Rusky [ Lun 11 Feb, 2019 20:45 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
A meno che non si tratti di un laboratorio di restauro, dove basta una combinatina hobbistica, io sarei del parere di acquistare macchine separate usate, almeno una tenosquadratrice e una filo-spessore.
Il guadagno non è dato solo dai soldi che ti danno, ma è dato da

G = £,€,$/ tempo - (spese, tasse)

cioè è il quoziente tra il ricavo e il tempo impiegato a fare il lavoro detratte spese, tasse etc.

Con le combinate hobbistiche odierne, dove per passare da una lavorazione all'altra devi smontare mezza macchina la vedo dura ad avere una produttività accettabile lavorando otto/dieci ore al giorno. Per cui, con tutto il ben di dio trifase usato che si trova in giro oggi, secondo me non c'è storia.

Per cui anche io sarei del parere che la trifase per un laboratorio artigiano è indispensbile anche perché tra le macchine suggerite non mi sembra di aver visto una levigatrice a nastro: per quanto mi riguarda considero la fase di finitura la più lunga e seccante ed è quindi quella che, ottimizzando i tempi, ti permette di massimizzare i guadagni.

Infatti è proprio la "mentalità" che deve cambiare tra l'hobbista, per il quale il tempo trascorso a farsi a mano le code di rondine di dieci cassetti è puro divertimento, e l'artigiano, che deve calibrare il "prodotto" al prezzo che riesce a strappare ad un committente con la tasca cucita a spago.


gmgd [ Lun 11 Feb, 2019 20:47 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
Le trifase è vero sono poco vendibili ma in compenso sono molto comprabili.........
con meno soldi puoi trovare macchine che in quanto a performance stanno ad un'altro livello rispetto
alle 220v.
130 mq sono una buona superficie ( io ho 129,5 mq calpestabili) per lavorarci da soli o anche in due
e se ottimizzi lo spazio ci stanno anche macchine separate, che io ti raccomando caldamente.

Compra a piccoli step ma compra sempre roba di qualità.


Arsenico [ Lun 11 Feb, 2019 21:42 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
parlo per esperienza diretta, ne conosco tanti di falegnami e tutti sono partiti con macchine piccole e monofase. Certo devi prendere una combinata non proprio hobbistica che ti possa permettere di lavorare con la sega e con la pialla senza cambiare posizione della riga.

Oggi il massello va sempre meno e la maggior parte dei lavori si fa a partire da pannelli. Sicuramente potrai sentire da subito la mancanza della circolare con il carro, non certo della toupie che, ripeto, nella falegnameria moderna è ormai relegata a lavori specialistici (infissi con frese a programma).

Un buon banco fresa ti permette di rifare quasi tutte le lavorazioni della toupie in molto meno tempo. Sopratutto perché il suo settaggio è velocissimo rispetto a quello di una toupie.

Investi sopratutto sugli elettroutensili per fare giunzioni. Ricordati infatti che con un utensile portatile si lavora meglio anche su pezzi di grandi dimensioni piuttosto che il contrario.

Tutte macchine singole e trifase sono la "falegnameria" di arrivo, quando sarai (te lo auguro) affermato ed avrai individuato il tuo filone, perciò magari preferirai una calibratrice ad un centro di lavoro o una bucatrice a mandrini multipli ad una bordatrice.

Quando all'inizio, sei da solo, meglio limitare l'attrezzatura a roba vendibile, perché se poi ti trovi a dover chiudere (è triste dirlo ma è così) riesci a rientrare più facilmente dell'investimento.

Ho finito i miei cent, passo e chiudo!


artista [ Lun 11 Feb, 2019 22:03 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
gwood ha scritto: [Visualizza Messaggio]
certo due italie, una fatta di lavoratori dipendenti che pagano le tasse fino all'ultimo centesimo e l'altra che può' destreggiarsi nel sottobosco e chi fa' loro rispettare le regole e' considerato un
fastidioso deprimente
che ennesima delusione



...esatto..............solo che il dipendente dopo le sue 8 ore (..8 ???) va a casa e se ne frega di tutto, anche se prende fuoco l'azienda non gli tocca..........il disonesto artigiano quando ha fatto 10-12 ore di lavoro vive le altre 12-14 fra pensieri e casini da risolvere

...ho visto pochi paladini dipendenti prendere il coraggio a 4 mani e mettersi a fare il ricco artigiano, ed entro il 2° anno chiudere e ritornare di corsa al posticino sicuro grazie a quello schifo di ASPETTATIVA a cui hanno diritto.....

...le Italiucole sono più di 2 cmq


gwood [ Lun 11 Feb, 2019 22:53 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
Da lavoratore dipendente da 32 anni con 20 anni di anzianità' nella stessa azienda il paladino non voglio proprio farlo perché dopo 9 ore di lavoro
-voglio tornare a casa con la mia famiglia
oppure farmi un giro in bici
oppure andare nel mio lab a piallare un pezzo di legno
Non potro' mai mettermi in proprio perché' per fare l'artigiano nel mio campo serve investire milioni di euro in attrezzatura
Aspettativa, malattia, ferie retribuite, diritto allo sciopero, diritto alle assemblee sindacali sono diritti regolamentati e riconosciuti dallo statuto dei lavoratori
Mi piace fare il mio lavoro e sono contento di lavorare in un'azienda che in 20 anni e' passata da 25 a 350 dipendenti
Ci sono operai "fancazzisti"e artigiani evasori in questo nostro bel paese.
Il messaggio che passa e' questo.


RayDonovan [ Mar 12 Feb, 2019 00:12 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
artista ha scritto: [Visualizza Messaggio]

...esatto..............solo che il dipendente dopo le sue 8 ore (..8 ???) va a casa e se ne frega di tutto, anche se prende fuoco l'azienda non gli tocca..........il disonesto artigiano quando ha fatto 10-12 ore di lavoro vive le altre 12-14 fra pensieri e casini da risolvere

...ho visto pochi paladini dipendenti prendere il coraggio a 4 mani e mettersi a fare il ricco artigiano, ed entro il 2° anno chiudere e ritornare di corsa al posticino sicuro grazie a quello schifo di ASPETTATIVA a cui hanno diritto.....

...le Italiucole sono più di 2 cmq


Da dipendente di azienda privata se non lavoro quanto e come si deve la prima cosa che mi sento dire (giustamente) dal titolare è "la porta è quella... aria !!". Il mio titolare, per quel che ne so, paga le tasse e gira in Lamborghini. Visto che adempie ai propri doveri fiscali ed ogni mese mi paga lo stipendio sono felice che le cose gli vadano tanto bene. Significa che sa fare l'imprenditore, bene per lui e per me.

Ho un'amica che ha chiuso il negozio perché strangolata dalle banche e dallo stato non poteva più pagare l'affitto del negozio. Si bruciava in "divertimenti" vari 3.000 euro al mese, pescando nel cassetto.

Tenderei a differenziare caso per caso... ci sono dipendenti e dipendenti, imprenditori ed imprenditori.


incisore [ Mar 12 Feb, 2019 00:32 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
Ma è vero anche il contrario, ci sono ottimi operai e onesti artigiani, ma ci sono anche operai che terminato il turno vanno in nero a fare un altro lavoro oppure anche lo stesso.
Concordo che sia meglio iniziare con macchine monofase, per iniziare puoi anche prendere una MINIMAX 25 o 30 Genius e dotarla del vagone, è una ottima macchina facilmente rivendibile e non costa molto, un tavolo Industrio con fresatrice CMT7 e una buona levigatrice, in seguito anche un rifilatore; tutto sommato spenderesti poco e avresti delle ottime basi di partenza, naturalmente se lavori pannelli nobilitati dovrai dotarti di un lamello o una spinatrice o magari di un domino e di una anche semplice bordatrice ma non è indispensabile, tralascio i vari trapani e avvitatori che naturalmente sceglierai a seconda della necessità .


NeneF40 [ Mar 12 Feb, 2019 08:17 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
Certi commenti mi fanno imbestialire...
C'è una parte di Italia che non considerate quella dei giovani sottopagati che tirano avanti con contratti rinnovati anno dopo anno,
Ho lavorato per 11 anni sotto signorotti favori dalle leggi italiane che tengono per le p***e gli operai, li fanno lavorare 12 ore al giorno con un contratto part-time.
E di solito i dipendenti non posso ribellarsi perché altrimenti vengono bruciati e additati come persone che non vogliono fare sacrifici.
Inoltre quando decidono di fare qualcosa in proprio devono pagare la stessa mole di tasse di una fabbrichetta senza e nessun aiuto o agevolazione fiscale.
C'è gente che sogna di fare il piccolo artigiano, ma non può perché nessuno ti aiuta economicamente per portare avanti certe attività.
In questi casi l'Italia ti da 2 possibilità, o vai a lavorare all'estero o mantieni un basso profilo

Penso che sia più dignitoso lavorare in nero guadagnando qualche spicciolo che fare arricchire un'azienda di vampiri


mumu [ Mar 12 Feb, 2019 17:59 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
NeneF40 ha scritto: [Visualizza Messaggio]


Penso che sia più dignitoso lavorare in nero guadagnando qualche spicciolo che fare arricchire un'azienda di vampiri
Non credo siano le uniche due alternative possibili! Lavorare in nero equivale a rubare e personalmente non lo trovo affatto dignitoso.


NeneF40 [ Mar 12 Feb, 2019 19:53 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
mumu ha scritto: [Visualizza Messaggio]
NeneF40 ha scritto: [Visualizza Messaggio]


Penso che sia più dignitoso lavorare in nero guadagnando qualche spicciolo che fare arricchire un'azienda di vampiri
Non credo siano le uniche due alternative possibili! Lavorare in nero equivale a rubare e personalmente non lo trovo affatto dignitoso.

E quale sarebbero le altre alternative??
Io ho provato a seguire le regole.. ma già sviluppando in business Plan sono comparse le prime lacune..
Analisi di mercato: non c'è nessun dato al riguardo.. quasi tutte le falegnamerie stanno chiudendo. Quindi nessuno finanzierà mai il tuo progetto.


Snickare [ Mar 12 Feb, 2019 20:11 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
in Italia non ci sto da ormai 9 anni ma sembra che ogni anno che torno a casa le cose vadano di male in peggio..il problema dell´italia e´ la mentalita degli italiani.lo Stato invece di aiutare a sviluppare le piccole attivita´ le uccide sul nascere o gli rende la vita impossibile,da qui il lavoro nero si sviluppa sia per motivi di sopravvivenza sia per motivi di mero raggiro..e´ un po la storia del cane che si morde la coda.ma sembra che gli italiani abbiano la memoria molto corta e basta una partita di calcio e tutto finisce a tarallucci e vino.


Edo [ Mar 12 Feb, 2019 20:19 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
gwood ha scritto: [Visualizza Messaggio]
certo due italie, una fatta di lavoratori dipendenti che pagano le tasse fino all'ultimo centesimo e l'altra che può' destreggiarsi nel sottobosco e chi fa' loro rispettare le regole e' considerato un
fastidioso deprimente
che ennesima delusione


Ben detto!
Comunque mettici anche i pensionati, almeno quelli che han lavorato una quarantina d'anni.
Tutti gli altri possono evadere, compresi gli agricoltori, esenti anche dal pagamento dell'IRPEF.


mumu [ Mar 12 Feb, 2019 20:20 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
Il mio pensiero è che le tasse sono alte perché c'è chi lavora in nero, non viceversa... noi italiani ci crediamo furbi a non pagare le tasse salvo poi lamentarci se l'ecografia non la troviamo prima di 14 mesi


Snickare [ Mar 12 Feb, 2019 20:26 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
a me non va di fare paragoni ma a volte e´ bene vedere le cose da un altro punto di vista:qui in Svezia i sindacati sono estremamente forti,e contano tantissimo.ogni datore di lavoro e´ spaventato solo all´idea di averci a che fare:tanto per dire,qui la gente sciopera e si ferma davvero per un euro in piu sulla busta paga;io che sto nel sindacato dei servizi sociali (che si chiama Kommunal nel mio caso;in Svezia i sindacati sono moltissimi e rappresentano praticamente ogni mestiere,dal sindacato degli attori,a quello dei meccanici e cosi via..)se qualcosa non mi quadra sul lavoro,chiamo il mio referente e questo si presenta sul posto di lavoro,mi ascolta e se ho qualche problema col mio capo,gli ricorda che se non vuole problemi deve mettersi in riga.


beppecv [ Mar 12 Feb, 2019 22:01 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
Mi permetto di fare alcune osservazioni, rispettando le opinioni di tutti, ci lagniamo in forma più o meno spinta per il sistema fiscale nel nostro paese, a mio avviso per chi fa impresa micro, o piccola che sia , il problema più importante è dato da una burocrazia che sembra calata sullo stivale da una altra galassia, sono innumerevoli norme che non riescono a farti lavorare applicate con una pignoleria degna di miglior causa, ma banalmente il perché è assai semplice, esistono tutte queste norme per evitare che qualcuno faccia il furbo, ma più norme ci sono più furbi escono fuori, in realtà siamo noi cittadini della Repubblica che ci sentiamo assai furbi ed il cerchio banalmente si chiude.

A questa situazione si aggiunge la specifica volontà di non mettere mano al sistema fiscale, cerco di spiegarmi, se tu rendi contendibili le cose se crei un reale conflitto di interessi andrai nella giusta direzione, è ovvio che se chiami un idraulico un elettricista (con tutto il rispetto per queste categorie) etc etc a fare una qualunque riparazione, e puoi portare in detrazione la fattura, ovviamente la chiederai e lo stesso vale per qualunque bene e/o servizio, ritengo inutile la minaccia del processo penale e quant’altro è controproducente riempire le galere a massacrare i tribunali devi creare il conflitto di interessi solo allora emergerà tutto il nero.

Ma vorrei anche osservare che se molti di noi pensano nella propria professione di continuare a fare quello che hanno fatto per anni, pensando che le cose possano cambiare sono in errore, solo se cambieremo il modo di lavorare di proporre il nostro lavoro potremo cambiare le cose, il mondo intorno a noi corre a velocità pazzesca, e ci arrocchiamo in difesa, oggi un costruttore di automobili giusto per fare un esempio,in realtà assembla sottosistemi costruiti in vari angoli dell’Europa, ed i vari sottosistemi arrivano preassemblati con tempistiche precise, non esistono più le fabbriche così come sono state conosciute dai nostri padri, il nostro futuro come Paese, come continente è solo nel cambiamento ed in un migliore approccio tecnologico facendo viaggiare per esempio le merci nel modo meno impattante possibile, avviando davvero circuiti virtuosi per il riciclo, incentivando le energie rinnovabili, ed infine non inca…..si con il resto del mondo per qualunque cosa accada, non è dando la colpa agli altri che risolveremo le nostre crisi economiche, sociali politiche.
beppe


Traforo [ Mar 12 Feb, 2019 22:48 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
Lenx hai 25 anni e se oggi un ragazzo di 25 anni vuole provare a fare qualcosa di diverso, ebbene io sto con questo ragazzo, lascia perdere a tutte le cose che ti hanno scritto, è giusto che tu ci prova perché se viene negata la possibilità ad un ragazzo di 25 anni di creare un proprio progetto, allora si che siamo messi veramente male, è un tuoi diritto provarci, la strada è tortuosa e difficile, ma non impossibile.


momiv [ Mar 12 Feb, 2019 23:36 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
Concordo in pieno con Traforo. a 25 anni è giusto provare e se ci prova seriamente c'è la farà. Se proprio non funziona è ancora giovane per cambiare strada.
ciao
momiv


mastro stefano [ Mer 13 Feb, 2019 08:14 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
Traforo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Lenx hai 25 anni e se oggi un ragazzo di 25 anni vuole provare a fare qualcosa di diverso, ebbene io sto con questo ragazzo, lascia perdere a tutte le cose che ti hanno scritto, è giusto che tu ci prova perché se viene negata la possibilità ad un ragazzo di 25 anni di creare un proprio progetto, allora si che siamo messi veramente male, è un tuoi diritto provarci, la strada è tortuosa e difficile, ma non impossibile.


Gli faccio il tifo anch'io, è giustissimo provarci.

Stefano


Cartouche [ Mer 13 Feb, 2019 13:56 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
Certo che non sappiamo cosa il nostro amico Lenx voglia fare, che tipo di falegnameria, insomma.
Io ho cominciato comprando macchine separate che erano non solo da hobbista ma che erano vere ciofeche.
Avevo dei buoni utensili manuali, ottimi scalpelli, pialle seghe ecc.
A poco a poco, ho rimpiazzato tutte le macchine fino ad arrivare a quello che ho adesso.
Anche i miei attrezzi manuali si sono moltiplicati.

Poi, per almeno sei anni, ho fatto dei lavori della più alta qualità che le mie capacità consentivano a prezzi praticamente irrisori.
In questi sei anni mi sono fatto una reputazione, lavorando ore impossibili, senza sabati, senza domeniche e certamente senza ferie.
A poco a poco ho potuto alzare i prezzi.
Se non avessi avuto l'aiuto morale e finanziario di mia moglie, non ce l'avrei mai fatta, ne sono convinto.

Però io non avevo quello che il vostro governo vi impone, leggendo quello che avete scritto mi si raddrizzavano i capelli.
Praticamente pagavo le tasse e basta.

Caro Lenx, ti faccio i miei migliori auguri, trovati una nicchia e parti l'importante è credere in quello che vuoi fare.

A.


Bullnose [ Mer 13 Feb, 2019 17:04 ]
Oggetto: Re: Apertura Laboratorio Di Artigianato Da 130 Mq!!!
Mio consiglio è pensare molto bene a quello che vuoi fare, da quanto scrivi secondo me non hai ancora tutto chiaro quello che vuol dire mettere su una falegnameria anche piccola e tutti i costi che comporta. Io onestamente non ti consiglierei di provare così su due piedi. Se ti va male, non solo non hai un lavoro, ma ti troverai anche con parecchi debiti. Se vuoi fare i 1500 euro, al massimo continua o trova un lavoro nel campo del legno, poi in qualche modo, fallo.come secondo lavoro, facendoti qualche cliente. Se apri senza sapere cosa vuoi, difficile troverai subito clienti e se non hai prodotto niente per clienti fino ad adesso, non è detto che apprezzeranno sicuramente il tuo lavoro. E i primi clienti saranno la tua prima pubblicità. Quindi pensa bene a quello che vuoi fare, procedi con i piedi di piombo e non aprire niente senza prima un esame di coscienza ben fatto. Può essere che nella foga di aprire qualcosa da solo, stai vedendo tutto a tinte troppo ottimistiche. È un classico, non ci cascare.




Powered by Icy Phoenix based on phpBB