Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
PIALLACCIO ROVERE MORO --> LACCATO GRIGIO
Autore Messaggio
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio PIALLACCIO ROVERE MORO --> LACCATO GRIGIO 
 
Buongiorno a tutti,
mi scuso in anticipo per la mia totale inesperienza nell'ambito della falegnameriae verniciatura.
Attualmente in casa abbiamo sia la Cucina e sia il Soggiorno impiallacciati in rovere moro (l'unica certezza che ho è che il rivestimento  utilizzato è legno e non uno strato in plastica)

Ora dovremmo rinnovare i colori delle pareti e ci è venuta la pazza idea di cambiare il colore dei mobili.
La maggior parte delle ante, cassetti e basi sono smontabili per poterle verniciare in esterno tranne alcuni terminali della Cucina.
La finitura in rovere moro sia della Cucina e sia del Soggiorno presentano una venatura del legno non molto evidente al tatto.

L'idea è quella di rendere il rovere moro (molto scuro) in rovere grigio (preferibilmente un tono più chiaro) per la maggior parte dei mobili.
Solo 3 pensili del Soggiorno vorremme renderli quasi bianchi.

Domanda :
- Esistono dei trattamenti per ottenere il risultato sperato o sto chiedendo l'impossibile?
- Considerando che sarebbero dei lavori che vorrei fare io e non ho mai verniciato a spruzzo, pensavo di utilizzare rullo o pennello. La preoccupazione è che non venga un buon lavoro, voi cosa ne pensate ?
- Sapreste consigliarmi un procedimento per fare un lavoro a regola d'arte ?  (carteggiatura, schiarikento, impregnante o altro)

Inizialmente ero propenso a rivolgermi ad un colorificio di zona, ma non vorrei essere mal consigliato, ed è per questo che prima volevo avere qualche dritta per partire con il piede giusto.
Ringrazio anticipatamente per chi mi può dare qualche info

Un saluto a tutti

Marco
 



 
Ultima modifica di gastamarco76 il Dom 17 Mar, 2019 19:38, modificato 1 volta in totale 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: PIALLACCIO ROVERE MORO --> ROVERE GRIGIO E BIANCO 
 
ciao Marco, concordo sulla pazza idea.

Per fare un bel lavoro dovresti riportare a legno le superfici, tingere secondo la tonalità voluta e dare un trasparente di protezione.
Su forum precedenti queste cose erano state sviscerate in lungo ed in largo, con il risultato che quasi mai il risultato valeva la pena dello sforzo impiegato.

La soluzione più indolore, di solito, consiste nello smontare tutto, carteggiare (senza riportare a legno, ma solo per creare una base su cui far aggrappare la nuova finitura) e dare uno smalto coprente del colore voluto.

Se hai una parte nascosta puoi cominciare da quella per renderti conto di cosa vuole dire.
Hint per un bel lavoro: la levigatrice a pedali del nonno NON si può usare, la levigatrice da 20 euro del brico NON si può usare, il rullino da 2 euro delle offerte del supermercato NON si può usare, lo smalto si compra in un colorificio specializzato.
 




____________
Luca

prima di criticare una persona, prova a fare un miglio nelle sue scarpe; così, se la critichi, sarai un miglio lontano. E avrai le sue scarpe.
 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: PIALLACCIO ROVERE MORO --> ROVERE GRIGIO E BIANCO 
 
Grazie infinite per la risposta

Immagino che non si possa riportare al colore originale un piallaccio.
Quindi è meglio che seguo il tuo consiglio.

Smalto significa coprire l'intera superficie,  che essendo poco in rilievo,  non vedrò nemmeno le venature del legno.
Per quale motivo è più indicato uno smalto anziché un impregnate?

Per evitare i segni del pennello è più indicato utilizzare il rullino?

La vernice protettiva serve per evitare che al minimo graffio si intraveda il rovere moro sotto?

Adesso sto solo valutando per bene,  non vorrei ritrovarmi con un lavoro malfatto.

Sicuramente i pensili del soggiorno sono da verniciare di bianco,  poco importa se non vedo la trama del legno sotto,  però se mi dite che il risultato con rullo non è gradevole,  valuterò anche di farlo fare a chi è del settore.

Grazie ancora
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: PIALLACCIO ROVERE MORO --> ROVERE GRIGIO E BIANCO 
 
gastamarco76 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Per quale motivo è più indicato uno smalto anziché un impregnate?

Perché l'impregnante impregna, ovvero scende e si fissa nella fibra. Siccome il poro del legno è già otturato dalla finitura precedente, l'impregnante non ha senso

gastamarco76 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Per evitare i segni del pennello è più indicato utilizzare il rullino?

dipende dalla finitura scelta (molte si stendono da sole, quindi usare pennello o rullino è lo stesso) e dall'effetto che si vuole ottenere. Per un effetto campagnolo decapato è indifferente, invece più ci si deve avvicinare ad un risultato simile alla laccatura, meglio sarebbe abbandonare il pennello in favore del rullino

gastamarco76 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
La vernice protettiva serve per evitare che al minimo graffio si intraveda il rovere moro sotto?

Anche qui dipende dalla finitura che si sceglie. In interno, se si usa l'impregnante (che non forma film di suo) è buona norma usare una finitura riempitiva in superficie. Se già si usa uno smalto (che è già abbastanza resistente di per sé) la finitura trasparente superficiale può essere omessa, a meno di particolari esigenza di robustezza meccanica o chimica.
 




____________
Luca

prima di criticare una persona, prova a fare un miglio nelle sue scarpe; così, se la critichi, sarai un miglio lontano. E avrai le sue scarpe.
 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: PIALLACCIO ROVERE MORO --> ROVERE GRIGIO E BIANCO 
 
Per una miglior comprensione allego le foto del soggiorno e cucina in oggetto
Grazie ancora per le dritte

 Image
 Image

Image
 Image
 Image
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: PIALLACCIO ROVERE MORO --> ROVERE GRIGIO E BIANCO 
 
Ti stai lanciando in un avventura che non ti dico.. Sei sicuro al 100 % che le ante siano impiallicciate rovere e non sia laminato? Cambiare colore ad una cucina industriale non è mai una buona idea sopratutto se non si hanno competenze.. La finitura è molto dura e far aderire un'altra vernice è difficile. Se come dici tu sono impiallicciate in legno in ogni caso dovrai dare una bella levigata per togliere buona parte della finitura altrimenti la successiva vernice non aderirà. Il problema è che però con la levigatura rischi di consumare tutto il piallaccio che è di qualche decimo..
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: PIALLACCIO ROVERE MORO --> ROVERE GRIGIO E BIANCO 
 
Ringrazio per i consigli

Quando ho acquistato i mobili mi ricordo che mi era stato detto che fosse impiallacciatura.
Allego qualche altra foto dove sono presenti evidenti segni d'usura, magari mi potete dare la conferma se e impiallacciato o laminato.

 Image
 Image
 Image

Mi state scoraggiando prima di iniziare

A parte gli scherzi, ora sto solo cercando di informarmi per valutare bene se sono all'altezza di ottenere un risultato "decoroso"
Per questo vi ringrazio dei consigli che mi state dando.
Sicuramente contatterò un falegname della zona ed anche un colorificio .

Ricapitolando :

1) Devo carteggiare il piallaccio per permettere allo smalto di far presa
Meglio una levigatrice meccanica tipo "orbitale" o è sufficiente carta vetrata e olio di gomito?
Devo carteggiare fino a togliere l'effetto lucido ?

2) Acquisto smalto coprente specifico in colorificio.
Vi è qualche caratteristica particolare che devo vedere sullo smalto?

3) Acquisto rullino per verniciare in colorificio.
Vi sono delle dimensioni più indicate per questo tipo di lavoro?
Le ante e tavole da verniciare sono piuttosto grandi (120x40) ed anche dei frontali e panconi (240x70 - 180x70)

4) Faccio delle prove su parti non a vista
Magari trovo un pannello impiallacciato in rovere moro per vedere il risultato finale

5) Si parte per la pazzia o lascio stare tutto o mi affido ad un professionista

Grazie a tutti
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: PIALLACCIO ROVERE MORO --> ROVERE GRIGIO E BIANCO 
 
è impiallacciata

così dalle foto, senza offesa, secondo me è un mobilio dozzinale, non vale la pena di fare quel lavoro che hai in mente
ho pure il sospetto che sia piallaccio molto molto sottile
a portare a legno l'impiallacciatura per poi colorarla del colore che vuoi rischi di portare alla luce il truciolare

comunque se rileggi bene quello scritto da orso ti da tutte le indicazioni

l'unica via umanamente praticabile è quella della laccatura, smaltatura chiamala come vuoi
colore coprente, non in trasparenza a vedere la vena
dove non devi portare a legno le superfici ma ti basta dare una spagliettata

le vene le vedrai comunque perchè è rovere, ti risulterà una laccatura a poro aperto
tipo così

 Image
 



 
ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: PIALLACCIO ROVERE MORO --> ROVERE GRIGIO E BIANCO 
 
Aggiornamento :
seguendo i vostri consigli ed indicazioni del grande capo (mia moglie) , l'idea iniziale è quella di laccare tutto il soggiorno.
Poco importa se non si vede la venatura del legno, anzi, a questo punto se non si vede è meglio.

Sono passato da un colorificio che mi propone :

1) Rullini in gommapiuma.
Spulciando su internet ho visto che ci sono anche rullini in microfibra a pelo corto, secondo voi, per avere una finitura più uniforme possibile qual'è il migliore?

2) Consiglia di utilizzare una levigatrice meccanica per fare un lavoro più uniforme.
Secondo voi quale grana devo usare per preparare a posare la prima mano?
E le successive carteggiature tra una ripresa e l'altra?


3) Per assicurare un'ottima adesione al supporto mi propone un prodotto di nome SOTTOSOPRA
Praticamente è una Resina epossidica bicomponente all'acqua
Non ha bisogno di fondo
Si applica direttamente su supporto
Si completa con finitura trasparente
Il neo più grosso che vi è una mazzetta colori un po' limitante

4) Alternativa mi propone :
- Fondo bianco
- 2 mani di smalto
Ho appreso che esistono degli smalti autolivellanti, devo cercare quelli ?

Sono ben accetti consigli, comincio ad essere un po' confuso
Grazie anticipatamente
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: PIALLACCIO ROVERE MORO --> ROVERE GRIGIO E BIANCO 
 
una volta che sgrassi la superficie (diluente nitro) e crei dei microsolchi per fare aggrappare l'altro strato di vernice dovresti essere a posto.

io i rullini in gommapiuma li ho usati solo per le monocomponenti all'acqua, mai per le bicomoponenti, per cui non ti so dire.

epossidica mi sembra eccessiva per ripitturare dei mobiletti, dovrebbe avere già la funzione di finitura, senza stare a completarla con la trasparente sopra.

io piuttosto la finitura trasparente (magari bicomponente, per evitare l'effetto blocking) la darei sopra lo smalto all'acqua del punto 4.
 




____________
Luca

prima di criticare una persona, prova a fare un miglio nelle sue scarpe; così, se la critichi, sarai un miglio lontano. E avrai le sue scarpe.
 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: PIALLACCIO ROVERE MORO --> ROVERE GRIGIO E BIANCO 
 
Grazie infinite
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: PIALLACCIO ROVERE MORO --> ROVERE GRIGIO E BIANCO 
 
Scusate, non voglio abusare della vostra pazienza, ho ancora un dubbio su cosa intendete con carteggiatura iniziale / spagliettatura / microsolchi x adesione smalto.

Ho calcolato le superfici del mobile, sono 18 mq
Per la carteggiatura è meglio l'orbitale (non l'ho mai usato) per avere una lavorazione omogenea, o vi è il forte rischio di consumare il piallaccio ?
Meglio a mano con spugna abrasiva?
Cosa significa spagliettatura?
Dimensione grana per evitare danni?


Al di là di questo, grazie ai vostri preziosi consigli, pensavo di fare :
1) sgrassatura con diluente nitro
2) stuccature di alcuni segni evidenti con stucco da legno
3) carteggitura / spagliettatura con grana ?
4) rullino professionale in microfibra a pelo rasato 5 mm
5) smalto di qualità preso in colorificio
6) mano di fondo
7) carteggiatura con grana ?
8) mano di smalto "autolivellante"
9) carteggiatura con grana ?
10) 2^ mano di smalto "autolivellante"

Correggetemi / consigliatemi pure
Grazie ancora
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: PIALLACCIO ROVERE MORO --> ROVERE GRIGIO E BIANCO 
 
secondo me meglio pensare ad una levigatrice, più che altro per risparmiare tempo. Tanto, anche usandola con grane grosse, il rischio di sfondare il piallaccio non è così elevato: a maggior ragione con grane fini. Ti servirà comunque della carta abrasiva a mano per spigoli, angoli e bordi. Io mi trovo comodo con la carta abrasiva con supporto di spugna.
Io userei grana 240 per la prima passata e 320/400 per la successiva.

Per spagliettare puoi usare lana d'acciaio fine o, meglio, i foglietti di scotch brite.

3) carteggia con la 240 e prova a vedere come viene. se necessario passa con la 320/400 anche tra le mani (metti in conto tre mani, perché lo smalto ad acqua va dato ben diluito per permetterne la perfetta asciugatura. Strati sottili, sempre, pena avere per i secoli a venire l'effetto gommoso sulle superfici)
6) dai direttamente una mano di smalto diluita. Ti permetterà di vedere se ci sono mancate adesioni del film dovute a grassi, silicone o altre schifezze. Il fondo non ti serve, non è una superficie grezza.
 




____________
Luca

prima di criticare una persona, prova a fare un miglio nelle sue scarpe; così, se la critichi, sarai un miglio lontano. E avrai le sue scarpe.
 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: PIALLACCIO ROVERE MORO --> ROVERE GRIGIO E BIANCO 
 
Oggi sono passato in colorificio per l’acquisto dello smalto, ma purtroppo nel colore che volevo io , avevano solo la finitura lucida o satinata.
Mentre io volevo fare una finitura color tortora opaco.

Per ovviare a questo problema, mi è stato proposto di colorare direttamente il fondo
Una volta ottenuta la finitura che voglio, mi consigliano una mano finale con “vetrificante” trasparente opaco tipo quello che si usa sul parquet

Tutto a base acqua
Tutto da dare con rullino x laccatura in spugna floccata

Per il momento ho solo acquistato il fondo per 2 mani, poi vedo come risulta e poi decido se finire con il fondo colorato e se orientarmi sullo smalto satinato  

Secondo voi è una buona scelta?
Quante mani di fondo è consigliato dare?

In settimana comincio a fare delle prove su una parte impiallacciata non a vista
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:   
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario