Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
Realizzazione Recinzione
Autore Messaggio
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Realizzazione Recinzione 
 
Salve a tutti. Dovrei realizzare una recinzione per delimitare un'area campestre di mia proprietà dove negli anni la presenza del prossimo è stata sempre più invadente. Scritte su un immobile che vi è presente, sversamento rifiuti, pneumatici...
Con il mio tecnico abbiamo deciso di chiudere ma è una operazione che non ho mai fatto. Per paletti avrei pensato a quelli di castagno e oltre a questi rete metallica. Il tutto avrebbe una valenza temporanea visto che avrei intenzione di piantare una siepe oltre la rete. In un secondo tempo la rete potrebbe essere rimossa una volta che la siepe fosse cresciuta. Non metto subito la siepe perché credo che con tutti i passaggi avrebbe vita breve. Qualche esperienza in merito? Ogni quanto mettere i paletti?
Grazie
 



 
ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Realizzazione Recinzione 
 
ciao, io più che i paletti di castagno metterei dei comuni paletti in acciaio
Image

credo costino molto di meno dei paletti di castagno, e immagino pure si piantino più velocemente, perchè essendo molto simili ai "chiodi" una buona mazza potrebbe non richiedere di fare prima una buca (poi dipende dal terreno in cui devi piantarli) lavoro che invece i pali di legno pretendono

reti metalliche ne esistono di diversi tipi, da quella che vendono in rotoli, economica, a reti più rigide elettrosaldate e così via
invero ho visto recinzioni fatte con le reti che si usano per armare il cemento  

la distanza tra i paletti dipende da vari fattori, oltre che dalla tipologia di rete, anche dalla sua altezza...

se ci dai qualche misura in più potrebbe esser più facile suggerirti
 




____________
RaffaeleNucera.info
 
Ultima modifica di firedge il Mar 16 Apr, 2019 16:46, modificato 3 volte in totale 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Realizzazione Recinzione 
 
Ma questi paletti in acciaio non vanno necessariamente affogati nel calcestruzzo?
 



 
ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Realizzazione Recinzione 
 
Ciao,

se propensi per i pali di legno. Allora acacia. Li speli in punta e poi le punte le fassu sulla fiamma, fino
a carbonizzarli in superficie. la superfiecie così bruciata è un esmplice quanto economico sistema
anti muffa, marciume !

Se invece scegli i pali di acciao, come indicato  precedentemente:
- ti devi  comunque armare di una pesante mazza, per batterli in terra. Quella forma di punta aiuta molto.
 Quanto riusciresti a batterli, i paletti sotto terra, con la mazza.

Si usa il cemento:
 -per legare chimicamente il cemento con l'acciao;
 -oppure se il terreno è  fortemente pietroso, e non c' è verso di farli andar "giù" i pali sia di acacia sia quelli di accaio.

La differenza di materiale, dipende, anche dalla loro reperibilitàe dal costo complessivo. Dalle mie parti, come nel Collio,

si usano molto i pali di acacia, perchè il materiale è praticamente a costo zero.
Io ho avuto esperienze, in gioventù, in entrambe le due soluzioni.
La meno faticosa, ma anche la più brutta rd impattante e con pali acciao + malta di cemenro
[ Se usi la malta di cemento come legante ( a fronte di una maggior costo) i pali si reggono bene. Puoi aumentare la distanza!
Se invece i pali sono tenuti  fissi, in posizione e verticali, la distanza, uno dall'altro sarà minore. Per il fatto del terreno
che si si distende. Ma fai una prova.
Ah dimenticavo: per la rete avrai bisogno di tanti , tanti metri di cavo di acciao. (da aggiungere al preventico dei costi !).
Fatti un preventivo:

- dei costi;
 -del tempo disponibile e   del tempo imposto per la messa in opera;
- di quante persone possono aiutarti ed in che modo;
- dell' impatto ambientale e del ri-uso o riciclaggio ecologico del materiale , se provvisorio, come hai ricordato !

Come vedi non  c' è un solo modo di lavorare.
Io: pali acciao e distanza 200 cm e lavoro  fatto 1 volta , fatto  per sempre !

Ciao.
I
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Realizzazione Recinzione 
 
tortaltesto ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Ma questi paletti in acciaio non vanno necessariamente affogati nel calcestruzzo?


sarebbe meglio ma non è indispensabile, con quei pali consigliati da firedge fai presto e non spenderai neanche tanto

per il primo e l'ulitmo palo devi prendere anche l'elemento "saetta" che è un diagonale da avvitare al palo e piantare anche lui nel terreno, se la recinzione è molto lunga dovrai predisporre anche delle saette intermedie
poi ci sono i tiranti per il fil di ferro, tutta roba di serie standard che non ti farà tribolare

se non li metti nel cemento sarà facile che nel tempo li vedrai un pò storti ma la loro funzione la faranno lo stesso, non saranno bellissimi da vedere

i pali di castagno piantati nel terreno secondo me stanno un pò meglio, poi dipende il contesto, puoi comunque usare quelle reti verdi a maglie quadre e i loro tendifilo
 



 
ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Realizzazione Recinzione 
 
quoto quanto detto dagli altri che sono stati anche più precisi di me

ma dimenticavo una cosa....


ATTENZIONE ATTENZIONE ATTENZIONE a dove piazzi questa recinzione
hai un tecnico: assicurati che ti dia precisamente i punti dei "limiti" della tua proprietà... ci si mette un attimo a trovarsi in cause legali con queste storie
 




____________
RaffaeleNucera.info
 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Realizzazione Recinzione 
 
Grazie a tutti per i contributi. Approfitto di un momento libero per cercare di spiegare meglio la situazione, per alcuni tratti comica per altri "tragica". Sì tratta di un terreno prossimo alla città ma dove una volta, nemmeno tanti anni fa, era campagna; questa zona è stata oggetto di una decisiva lottizzazione con decine di villette una addossata all'altra. Da piano regolatore tutto il verde che doveva essere assicurato indovinate dove è stato recuperato? Esatto, dal mio terreno. Pertanto abbiamo un'area ad "alto interesse agricolo" circondata da tutte queste villette e questo Campo è diventato il verde pubblico della zona. Alcuni vi portano i cani a fare i bisogni altri fanno passeggiate altri ancora di notte scrivono sul casale al suo interno e lasciano rifiuti.
Mi segue un tecnico e i confini lì definirebbe lui con precisione.
Il perimetro completo sarebbe di 24 mila metri quadrati ma ciò che andremo a recintare è lo spazio intorno casa di 2000 metri quadrati con paletti e rete, ora da 1,70 h ora da 1,00 lungo una scarpata.
Oltre a questo si metterà parte di recinzione anche sui restanti confini ma senza chiudere il perimetro, lasciando degli spazi aperti ma dove non possano entrare mezzi ingombranti. Sì ci passano anche macchine... Questo perché per legge è possibile circoscrivere zone agricole con recinzione fino a 3000mq. Quindi se metto una recinzione momentanea e non completa anche per i tecnici del comune può andare bene. Ricordo anche che uno dei motivi è che c'è gente che approfitta del buio per lasciare rifiuti speciali e i tecnici del comune hanno convenuto che si tratta di una condizione un po' particolare che merita un pizzico di protezione in più.
L'architetto era più propenso per i pali di castagno ma non mi rendo conto della differenza di prezzo con quelli di acciaio, devo farmi due conti. Alla fine il castagno potrei tagliarlo e buttarlo nella stufa, l'acciaio invece...
L'avvocato invece mi ha consigliato di piantare per il momento i paletti e successivamente mettere la rete, questo per verificare che altri soggetti non dicano " questo è mio" oppure "ci passo da dieci anni".
La questione anche qui sarebbe lunga ma è solo per dire che sono seguiti anche in questo ambito.
Mi sembra di aver detto tutto
 



 
ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Realizzazione Recinzione 
 
Ciao,

sulla questione tecnica operativa abbiamo già chiarito.

Invece per l' aspetto terreno di proprietà considera:
- se il terreno é di tua proprietà;
-se il terreno è  aggravato o NON aggravato da qualche Servitù.

Perchè è tutela del proprietario  manifestare il possesso tavolare con una recinsione, con
una periodica cura della proprietà, col pagare le tasse sulla medesima.
Stai attento, ma questo te lo avrà già detto il professionista, all' uso-capione da parte di terzi.

Quindi se il terreno è tuo chiudilo quanto prima. Se lo delimiti con dei semplici pali, ma infissi
a martellate in terra, che è oggettivamente diverso da una delimitazione con  pali metallo e
legati con cemento, non sei in errore giuridico.

Auguri.

iulius
 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Realizzazione Recinzione 
 
Visto che la cosa è da definirsi anche dal punto di vista giuridico e magari la recinzione potrebbe essere
per qualche motivo rimossa ti converrebbe prestare attenzione anche all'aspetto economico,
potresti prendere in considerazione, comparando il prezzo, l'uso di tondi in ferro da carpenteria edile,
considera che i paletti in ferro a T sono piú complicati da infiggere nel terreno e quasi sempre necessitano
di scavo e cemento, il ferro tondo invece è molto più semplice da piantare, ti construisci un semplice battipalo e
risolvi con poca fatica e tempo.
Se vuoi aumentare il grado di impenetrabilitá potresti, prima della rete, far correre sui paletti del ferro spinato
e su questo e sui paletti attaccarci la rete.
 




____________
Michele.
_________________________________

Non piantare una grana, pianta un'albero.
 
Ultima modifica di gmgd il Mer 17 Apr, 2019 11:39, modificato 1 volta in totale 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Realizzazione Recinzione 
 
Evita i paletti verdi che sono tinti ma non zincati, arrugginiscono facilmente.
Quelli grigi durano decenni e sono riutilizzabili se devi smontarli.
Per quanto riguarda la siepe, ti consiglio qualcosa di spinoso, come la Pyracantha.

Ciao
 




____________
Uomo bianco, le tue cattedrali
come vedi non fumano più
e la nave non dà più segnali
la speranza si è persa nel blu
non ne hai di idee originali
che ci mandino ancora più giù
torneremo alle capre e ai maiali
ma tu perché non te ne vai?
 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Realizzazione Recinzione 
 
Sotto un profilo economico-realizzativo cercherò di raccogliere qualche prezzo sui materiali.
Sull'aspetto legale posso aggiungere che:
Il terreno è di mia proprietà
Viene tagliata l'erba una volta l'anno d'estate
Vengono raccolte le olive tutti gli anni (che ci sono)
Ho capito dall'avvocato che una cosa è la proprietà e una cosa è il possesso e che pertanto si possono rivendicare servitù maturate nel tempo anche se l'eventuale soggetto non so nemmeno chi sia.
Le servitù poi in ambito agrario possono realizzarsi anche attraverso un uso discontinuo della cosa, esempio: il trattore che passa una volta ogni anno per tagliare l'erba. Spero di aver capito bene.
Questo premesso, sono sicuro nel recintare la zona intorno alla casa e per le zone restanti il consiglio del tecnico è stato quello di piantare per il momento solo i paletti e a distanza di tot tempo, diciamo un anno, provvedere a recintare con rete.
La prima cosa in effetti è capire quale sarebbe la spesa, che al momento mi sfugge
 



 
ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando Download Messaggio 
Messaggio Re: Realizzazione Recinzione 
 
perdonami se mi accodo, ma ho il medesimo tuo problema, navigando in rete ho trovato un utente che per ovviare al problema , ha realizzato una rudimentale ma efficace fustella carota a percussione, mi permetto di segnalarla e di allegare la foto

https://www.aggiustatutto.it/rubric...i-giardino.html
Il palo da foratura
Il palo ha la funzione di forare il terreno nel punto finale dello scavo, esattamente dove si desidera posizionare il palo . Il tubolare di foratura ha uguale diametro del palo . Si conficca nel terreno battendolo con una mazza, verificando la verticalità con una livella a bolla. In due o tre cicli di battitura si raggiunge la profondità desiderata per dare stabilità al palo .

carota per preforare terreno per posa lampione Tra un ciclo e l'altro è necessario svuotare il palo da foratura dalla terra accumulata all'interno, per mezzo di un tondino di ferro. Utilissimo segnare con un pennarello la misura di profondità per avere i lampioni tutti alla stessa altezza dal terreno.






 



 
ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:   
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario